Image

 

Migliorare le relazioni.

di Marie Louise Denti


Anche quest'anno abbiamo deciso [Tessa, Sara e la sottoscritta] d'inserire nel piano editoriale un post scritto a sei mani in cui, ognuna di noi, potesse esprimere i propri buoni propositi d'inizio anno. Sì, hai letto bene. D'inizio anno, perché diciamocelo, per molti di noi l'anno inizia a settembre. E anche in Peperosa il back to work – con annesso stress da rientro – viene preso seriamente e degnamente nobilitato.

Il mio buon proposito per la collezione autunno/inverno 2019/2020 è quello di migliorare le relazioni. Le mie? Sì, in parte anche, ma in verità il focus è su migliorare le relazioni dei miei clienti con i loro clienti e i loro prospect. Le relazioni sono complicate, si sa, e sicuramente è un progetto ambizioso. Ma ogni progetto si mette a terra, passo dopo passo.

Il nostro studio ha una visione umanista delle organizzazioni professionali [aziende, freelance o studi professionali che siano] e cioè pone al centro l'uomo e, in più, crea consapevolezza affinché l'organizzazione stessa si rivolga alle persone per sviluppare relazioni basate sulla fiducia e proficue. Per creare il clima, che permette a questa magica alchimia relazionale di sprigionare tutto il suo potenziale, in Peperosa lavoriamo sulle personalità delle aziende con l'obiettivo di estrapolarne il talento e l'unicità per poterlo poi comunicare verso l’esterno.

Ma che cos'è la personalità vera di un'azienda? È un insieme di fattori che si possono sintetizzare in:

  • valori;
  • storia;
  • cultura;
  • persone.

Dall'analisi di questi fattori scaturisce il linguaggio visivo su cui si creeranno gli strumenti [above/below the line e corporate] che verranno distribuiti nel mondo. Il mio proposito per questo autunno/inverno è di occuparmi maggiormente delle relazioni tra le organizzazioni e i loro clienti, perché è proprio nella costruzione di un rapporto di fiducia ed empatia che nasce un business che funziona e sia soddisfacente per tutti.

Se t'interessa approfondire questi temi mi puoi contattare qui!

Oppure se sei una donna imprenditrice, libera professionista o aspirante tale, puoi iscriverti al mio laboratorio di due ore Personal branding: siamo ricche della nostra unicità. Ti aspetto in Peperosa!


Parola d’ordine: pianificare!

di Sara Bocchini


L’estate è quasi finita ma io in vacanza ci devo ancora andare, eh si perché come ogni anno faccio l’alternativa e ad agosto ho lavorato senza sosta. Sono ancora in fase pianificazione e organizzazione del viaggio, leggendo la mia amata Lonely Planet o navigando sul web alla scoperta di un altro posto magico.

Quest’anno la mia meta sarà abbastanza impegnativa: Iran. Ogni volta che lo dico mi viene in mente mia mamma che mi lancia un'occhiata sconsolata e mi chiede ‘ma sei sicura?’. C’è da dire che quando ho deciso di andare e ho prenotato il volo aereo la situazione era tranquilla e adesso non posso certo tirarmi indietro, oltrettutto le avventure mi piacciono un sacco!

La cosa più importante di un viaggio [avventuroso o meno] è la pianificazione. Si perché bisogna essere preparati, sapere dove si sta andando. Essere pronti ad ogni imprevisto e soprattutto non perdersi nulla per strada che poi come dico sempre io ‘quando ti ricapita?’

Pianificare è fondamentale anche nel nostro lavoro, e noi in Peperosa ci impegniamo a organizzare al meglio il lavoro. Cerchiamo con i nostri clienti di creare un piano di lavoro per avere ben chiari tutti gli step da affrontare e le scadenze da mantenere. È importante avere una scaletta ben dettagliata da seguire, per evitare di accavallare lavori importanti e non dare ad essi le giuste risorse per portarli a termine nel migliore dei modi e nei tempi previsti.

Non sempre è possibile seguire la pianificazione, può succedere che arrivi un’urgenza, o che capiti un imprevisto. L’importante è non andare nel panico, sedersi un attimo e sistemare la scaletta così che tutto torni al suo posto e le cose si incastrino alla perfezione. All’inizio può sembrare una perdita di tempo, ma una volta entrato nella tua routine vedrai che pianificare migliora il tuo lavoro e non solo! Provare per credere.

Se ti va, scrivimi. E dai un’occhiata al nostro portfolio!

 

Sindrome da rientro: affronta le cose una alla volta.

di Tessa Cerruti


La pianificazione, o meglio, una buona pianificazione, come spiegato da Sara, è fondamentale in ogni ambito e in ogni frangente. Ancor di più lo diventa nei momenti di grande carico lavorativo o di maggiore stress.

Il rientro dalle ferie è sempre un momento difficile per tutti, senza distinzione. Decine e decine di mail da leggere e smistare, preventivi da fare, lavori avanzati durante la tua assenza sui quali devi essere brieffata, clienti da tranquillizzare! Per non citare eventuali appuntamenti fissati in precedenza. Aiuto! Come affrontare tutto? No panic, inizia per gradi! Si, negli anni ho capito che farsi prendere dall’ansia non serve e che fare le cose con calma e con logica porta a buoni risultati e meno stress da rientro.

 

Questione di mindset

Non accantonare completamente il lavoro e mantenere il cervello accesso anche durante i giorni di pausa può essere di grande aiuto. Partendo dal presupposto che ormai le email ci seguono ovunque, scaricarle giorno per giorno durante la pausa estiva è un ottimo sistema per avere sotto controllo l’avanzamento lavorativo e non trovare brutte sorprese. Fare questo dovrebbe rendere più snello il lavoro al ritorno e aiutarti a:

  • eliminare di volta in volta l’eventuale spam [e rincuorarci perché nella maggior parte dei casi elimini un buon 15% dei messaggi]
  • rispondere ai messaggi più urgenti
  • smaltire man mano le mail procrastinabili

 

Una cosa alla volta

Uno degli errori in cui si incorre maggiormente è di partire in quarta, pensando di spaccare il mondo. L’ansia di sentirsi indietro con il lavoro è inevitabile, lo so, ma è di necessaria importanza darsi delle priorità investendo la propria concentrazione su un problema alla volta, concedendosi il tempo di riprendere i ritmi lavorativi senza smania e soprattutto in maniera progressiva.

 

La gestione del tempo

Metabolizzata la fase iniziale che le vacanze sono ahimè terminate e che necessariamente bisogna riprendere il lavoro, riuscire a gestire al meglio il proprio tempo è di estrema importanza. Molto probabilmente quando siederai alla tua postazione realizzerai di avere una smisurata mole di progetti da gestire: il modo migliore per farlo è suddividerli per importanza o per urgenza, cercando di stabilire dei tempi precisi per il loro sviluppo. Sono piccoli accorgimenti che possono sembrare anche banali, ma credimi che seguirli sarà davvero migliorativo al tuo approccio lavorativo.

Non mi resta che augurarti un buon inizio e se vorrai farmi conoscere la tua esperienza o aggiungere dei dettagli, puoi scrivermi.

Segui il profilo Instagram di Peperosa, ci farebbe piacere diventassi un nostro follower!

 

 

 

 

 

 

User Rating: 0 / 5

Image

Hai pensato alla formazione del periodo autunnale? Hai pensato alla formazione del periodo autunnale? Lo so, lo so è fine luglio e tu stai pensando a che fototipo sei per portare la giusta protezione solare in valigia, ma settembre è dietro l'angolo. Sembra una minaccia ma invece è... una promessa! Per cui vuoi veramente trovarti impreparata ad affrontare il mese più caotico dell'anno? E ti elenco velocemente:

  • ripresa feroce al lavoro
  • inizio scuole con annessi e connessi per alcune ad esempio potrebbe esserci 'l'inserimento' [OMG!]
  • ripresa delle attività extra-professionali: la palestra, il nuoto, il pilatessenza aver pensato di ritagliare uno spazio di relax fisico e mentale per te?

No, te lo assicuro la risposta è no!

Se tu non ci hai pensato, non ti preoccupare lo abbiamo fatto noi! Noi chi? Tessa, Carla e la sottoscritta, all'inizio dell'estate, hanno programmato [pensando proprio a te!] la terza edizione dei Tè Speziati all'arancia, con un bastimento carico di novità! 

 

FORMAZIONE E RELAX

Per chi non li conoscesse i Tè speziati all’arancia sono momenti di formazione dedicati alla crescita professionale nei settori della mentalità imprenditoriale, della comunicazione digitale e non e della visual strategy. Questa formula è dedicata a donne professioniste, imprenditrici e artigiane: la sua forza è abbinare brevi momenti formativi al piacere dell’incontro, davanti a un tè e in modo rilassato. L’obiettivo di questi incontri è di costruire un gruppo di persone con il desiderio di migliorare le proprie competenze e ampliare il proprio network. Gli incontri, che si tengono nella saletta riunioni di Peperosa visual design, hanno una durata breve [massimo 2 ore di formazione, ogni due giovedì dalle 17:00 alle 19:00] e sono a numero chiuso con un massimo di 8/10 partecipanti a discrezione del docente, per permettere di creare un buon rapporto tra i partecipanti e con il docente. 

 

L'ESPRESSIONE NEL MONDO DEL LAVORO

Questa edizione prevede un percorso [di 6 incontri] che permette di capire come esprimere la propria identità e farla fruttare in ambito professionale. Mi piace leggerlo come un itinerario perché, nonostante gli incontri siano fruibili singolarmente, è nel suo complesso un viaggio pensato per farsi delle domande su chi siamo in ambito professionale e come lo comunichiamo attraverso l'abbigliamento, la scrittura, le immagini, i social e il nostro brand personale.

 

LE DOCENTI E IL CALENDARIO

Francesca Tanini, Psicologa e Psicoterapeuta

La terza edizione dei Tè Speziati all'arancia inizierà giovedì 3 ottobre con l'intervento di Francesca Tanini, Psicologa e Psicoterapeuta individuale e di gruppo a indirizzo dinamico, che tratterà il tema dell'immagine di sé e il racconto agli altri. Saranno due ore in cui affronteremo l'aspetto esteriore in tutti i suoi aspetti, statici e dinamici, per comprenderne appieno la funzione comunicativa. Francesca che in ambito formativo affianca Enti, Associazioni, aziende per consulenze sulle relazioni e la comunicazione sul luogo di lavoro, declinerà questo tema nell'ambito professionale attraverso esempi concreti ed esercitazioni pratiche.

 

Cristina Lobascio, Consulente d'immagine

Il testimone passerà a Cristina Lobascio [giovedì 17 ottobre] che si racconta in questo modo “... l’era del digitale impone sempre più la creazione di una propria immagine coerente e in sintonia con la propria personalità, per questo ho affinato le mie capacità di Consulente d’Immagine e Personal Shopper, traendo ispirazione dalle mie radici, il laboratorio di confezioni della mamma dove ho imparato a cucire.” In queste due ore ci spiegherà qual è l'outfit perfetto da indossare nel mondo del lavoro, perché l'abito fa il monaco e, come si sente spesso dire, non si ha una seconda occasione per fare una buona prima impressione.

 

Carla Fiorio, Giornalista e Formatrice

Giovedì 31 ottobre sarà la volta di Carla Fiorio che per mestiere ‘impasta parole’, ebbene si, perché scrivere è proprio come fare la crostata, all’inizio sembra che tutti gli ingredienti scappino via ma poi la pasta frolla si amalgama e diventa liscia e pronta per essere stesa, e così sono le parole, restie a trovare la giusta ubicazione nella frase ma quando la ricetta funziona sprigionano una potenza incredibile, per noi stessi e per gli altri. Questo processo si rivela importantissimo perché tutto ciò che non sveliamo tende a sedimentarsi in noi condizionandoci. La scrittura ci aiuta a sbloccare pensieri e stati d'animo, ci permette di vedere ciò che stiamo vivendo e a programmare il nostro futuro, lavorativo e non, con lucidità. Carla vi accompagnerà a scoprire la potenza dell’auto-narrazione, una tecnica antica ed estremamente efficace, per scoprire se stessi e per scrivere il proprio futuro in modo consapevole.

 

Marie Louise Denti, Direttore creativo e SlideQueen

Dopo aver completato il corso di studi in Conservazione dei Beni Culturali a Pisa, baratto la tesi con il Master in Infografica del Sole 24 Ore. Nel 2008 fondo Peperosa Visual Design appassionandomi di branding e di come comunicare l'identità di marca attraverso lo sviluppo di una strategia personalizzata che permetta di far uscire il valore e l'unicità di professioniste, artigiane e organizzazioni di dimensioni diverse. Il mio intervento ti permetterà di acquisire consapevolezza della tua personalità di brand e di trasformarla in un punto di forza nella tua strategia di marketing. Sarà un laboratorio in cui lavorerete tanto tu e poco io! 

 

Tessa Cerruti, Project e Account Manager

Il penultimo incontro che si terrà il 28 novembre sarà all’insegna del favoloso mondo dei social e nello specifico di Instagram. Oltre a confermarsi il social in maggiore crescita, fondamentale in una strategia di social media marketing, si caratterizza per il proprio linguaggio e il suo modo di coinvolgere e raggiungere i followers. Mi verrebbe da dire “se non sei su Instagram non sei nessuno”. Durante questo appuntamento con Tessa Cerruti, imparerai le regole base per gestire al meglio il tuo profilo e il tuo tempo, attraverso una  strategia efficace e una buona programmazione dei post. Ti sembra poco!?

 

Francesca Savino, Fotografa

Durante l'ultimo appuntamento che si terrà giovedì 12 dicembre Francesca Savino, fotografa freelance di branding e prodotto, ci spiegherà come valorizzare la tua attività attraverso la fotografia. Quando parla del suo lavoro Francesca dice: 'Sono sempre alla ricerca di un senso che vada oltre il singolo scatto. Perché mi piace pensare che l'immagine sia il risultato finale di un percorso in cui lo sguardo incontra le idee.' Nel suo intervento ci spiegherà con degli esempi pratici, come progettare degli scatti che raccontino chi sei, cosa fai e come lo fai. E, infine, come vendere i tuoi prodotti e i tuoi servizi anche con l'aiuto delle immagini giuste e come veicolarle sul social d'immagini per antonomasia, Instagram. Mi raccomando... porta il cellulare!

 

Image

 

La terza edizione dei Tè Speziati è pronta e direi che è stata ben 'spoilerata'! Che cosa manca ancora? Solo tu!

Per cui iscriviti o richiedi informazioni scrivendo a info@peperosadesign.it

Se invece non ti abbiamo ancora convinta al 100% segui la pagina dei Tè Speziati all'arancia o iscriviti alla newsletter di Peperosa visual design dove potrai seguire tutte le novità di questa iniziativa.

 

 

 

 

 

 

 

 

User Rating: 0 / 5

Image

Una delle sfide più grandi per un grafico è sicuramente trovare la giusta applicazione per la gestione dei font. Sembra una cosa superficiale ma ti assicuro che trovare lo strumento giusto può cambiarti la vita.

Questa impresa può risultare lunga e complicata, io ci ho messo qualche anno prima di trovare l’applicazione perfetta [per me]. Infatti avere uno strumento che soddisfi tutte le tue esigenze non è facile.

Ce ne sono tantissimi e tutti hanno funzioni diverse: esistono quelli che gestiscono un limitato numero di font, quelli che mantengono attivi tutti i font che hai sul computer, quelli che non sono compatibili con i programmi che usi… Questi sono solo alcuni dei lati negativi in cui ti puoi imbattere con un font manager.

Come puoi immaginare mi trovo a gestire un’infinità di font [al momento ne ho 4495] e per ogni progetto vado a cercare sul web un nuovo font, come se non ce ne fosse neanche uno adatto nella mia immensa libreria [questa è una malattia di noi designer], quindi il numero di font cresce di progetto in progetto.

 

Cosa cerchi da un font manager?

Questa è la giusta domanda da porsi. Le funzioni più importanti che non dovrebbero mancare per una perfetta e veloce gestione dei font sono:

  • importazione dei font in modo veloce
  • suddivisione dei font in gruppi/cartelle
  • gestione dell’attivazionedisattivazione in modo semplice [averne troppi attivi rallenta la funzione del computer e dei programmi]
  • backup dei font
  • attivazione automatica dei font presenti nel documento per qualsiasi programma di grafica

Ora volete sapere quale programma utilizzo io? Non ancora! Vediamo nel dettaglio alcuni tra i programmi più usati per la gestione dei font e le loro principali funzioni.

 

Image

FontBase

È disponibile sia per Mac che per Windows ed è completamente gratuito. Ha un'interfaccia molto carina ed è facile da utilizzare, le sue funzioni sono:

  • attivazione di un font o dell'intera collezione con un solo clic
  • ricerca super veloce
  • utilizzo di qualsiasi carattere dalla libreria di Google
  • creazione e gestione delle raccolte

Volendo con 3 $ [circa 2,60 €] al mese è possibile passare alla versione ‘Awesome’ che ti permette di avere delle funzioni in più, tra cui l’attivazione automatica dei font con i programmi Adobe.

 

Image

FontExplorer X

Disponibile per Mac e per Windows, la sua principale caratteristica è che è pieno di plug-in di attivazione automatica per Adobe Creative Cloud. Tra le altre sue caratteristiche troviamo:

  • abilitazione / disabilitazione dei caratteri
  • cancellazione delle cache dei font di sistema
  • organizzazione dei caratteri tramite i set
  • anteprime personalizzabili
  • funzionalità di backup

Costa 89 € + 45 € per ogni upgrade [tranquilli il mese di prova è gratuito].

 

Image

Typeface 2

È un font manager leggero e veloce, disponibile solo per Mac con un costo è di 21,99 €. Le sue funzioni sono:

  • possibilità di sfogliare rapidamente la tua biblioteca
  • confronto dei caratteri di due diversi font
  • gestione dei tag per una migliore classificazione
  • utilizzo di qualsiasi carattere dalla libreria di Google

 

Image

Suitcase Fusion

Il costo è di 119,95 $ [circa 105,50 €] ed è disponibile per Mac, per Windows e per iOS. Risulta un po' più complesso degli altri, sicuramente però ha diverse funzioni interessanti tra cui:

  • abilitazione / disabilitazione dei caratteri
  • organizzazione dei font in set e cartelle
  • utilizzo di qualsiasi carattere dalla libreria di Google
  • plug-in di attivazione automatica
  • sincronizzazione cloud inclusa
  • facile gestione dei font da Adobe

 

Image 

Font Picker

Disponibile sia per Mac che per Windows, è una vera e propria APP, facile da usare e poco costosa. Ovviamente le sue caratteristiche sono limitate, vediamole:

  • possibilità di sfogliare i caratteri installati sul tuo computer
  • salvataggio della tua lista di font
  • condivisione della tua lista di caratteri


Ora è il momento di svelarti qual è il mio font manager preferito…
Anzi no, prova a indovinare e scrivimi se hai ancora qualche curiosità sull’argomento!


Se questo tema ti interessa leggi anche il mio articolo sulla scelta dei font.

Buona progettazione!

 

 

 

 

 

 

 

 

 

User Rating: 0 / 5

Contatti

Contattaci per una consulenza gratuita. Oppure mandaci un ciao. Seguici su Facebook, Instagram, Behance.

Via Scaglia 4B - 13900 Biella
+39 015 099 12 60
+39 015 099 12 98

Copyright © 2016 - Peperosa di Tessa Cerruti & C. snc - Via Scaglia, 4/B - 13900 Biella (BI) - info@pec.peperosadesign.it
Registro delle Imprese di Biella coincidente con il codice fiscale 02389890027 | REA 188228 | Capitale sociale € 20.000,00 i.v.

ASSOCIATE A: UNIONE INDUSTRIALE BIELLESE

Privacy Policy

Credits
FOTOGRAFIE DI ALESSANDRO TOMIELLO - TESTI DI FILIPPO LORO - SITO WEB REALIZZATO DA DANIELE COMELLO e DAVIDE DALLA MORA
Hai un progetto? Anche noi: renderlo unico. Scrivici per un incontro o un’idea di budget.
info@peperosadesign.it

Questo sito utilizza i cookie. Cliccando su consenti, fornisci il consenso all'utilizzo dei cookie.